Come diventare Procuratore Sportivo

Procuratore Sportivo

Come diventare Procuratore Sportivo

Come diventare Procuratore Sportivo

Leggi la nostre guida per capire come diventare procuratore sportivo e distinguerti tra i tanti operatori del settore grazie ai suggerimenti dell'avvocato Bombonati.


La figura del procuratore sportivo

Il procuratore sportivo calcio, detto anche agente sportivo, è la figura che negozia, per conto dei calciatori, i contratti con le società sportive di calcio, ottenendo, in cambio, una percentuale sull'ingaggio del calciatore.

Spesso le grandi aziende di procuratori sportivi, oltre a curare l'aspetto contrattualistico del calciatore, si occupano di gestire le relazioni pubbliche e gli aspetti finanziari del calciatore.

Il procuratore calcio è l' intermediario tra l'atleta e la società che lo ingaggia. Deve sapersi muovere con discrezione, destrezza e una buona dose di acume nel mercato sportivo, al fine di curare al meglio gli interessi del suo assistito.
Spesso un agente si avvale della collaborazione di uno o più osservatori che lo aiutano nella ricerca e valutazione di nuovi talenti da proporre alle squadre.

Chi è riuscito ad elevare completamente queste caratteristiche, è riuscito a diventare procuratore di calcio davvero molto famoso (Jorge Mendes e Mino Raiola, per citarne un paio): perciò non stupisce che in molti si chiedano come diventare procuratore sportivo!


Come diventare procuratore sportivo

Coloro che desiderano diventare il procuratore sportivo e non un semplice procuratore calcistico devono innanzitutto avere buone conoscenze sia di livello economico che giuridico, soprattutto in:

  • Pratiche contabili e trattamenti fiscali
  • Dinamiche interne del mercato dove opera
  • Regolamenti sportivi a livello nazionale ed internazionale
  • Rami del diritto ( commerciale, lavoro, privato, amministrativo e penale )

In ogni caso per emergere tra tutte le figure di procuratori calcistici bisogna sapersi occupare anche delle relazioni pubbliche e dei diritti di immagine del proprio cliente.

Non occorre essere laureati per diventare un procuratore, non è obbligatorio, ma è decisamente consigliato conseguire una laurea in Giurisprudenza e/o in Economia, poichè queste due " materie " sono il pane quotidiano che deve masticare un procuratore per essere un mago nella negoziazione delle trattative dei propri clienti.

Questa dell'agente, visti gli interessi economici che le ruotano attorno, è decisamente una figura di grande responsabilità.

Dal 13 luglio 2019 occorrono questi requisiti per poter sostenere l'esame di procuratore sportivo:

  • Nazionalità italiana o di un paese dell' Unione Europea
  • Diploma di scuola superiore o titolo equivalente
  • Tirocinio di un minimo di 6 mesi presso un agente sportivo
  • Godimento di diritti civili

Colui che nei 5 anni precedenti ha commesso delitti non colposi, condanne per doping, condanne per frodi sportive non potrà sostenere l'esame di abilitazione FIGC e/o l'esame di abilitazione CONI

Come diventare procuratori sportivi? Per diventare procuratori sportivi, abbiamo detto occorre superare questi esami che tratteremo nel dettaglio.  


Esame di Abilitazione FIGC

I candidati devono rispondere correttamente all'unica prova scritta ad almeno 17 su 20 domande, con 3 opzioni di risposta. Hanno a disposizione mezz'ora per superare l'esame e iscriversi nei registri della FIGC, che va rinnovata annualmente.
I temi trattati nell'esame sono:

  • Lo statuto della F.I.G.C.
  • Il codice di giustizia sportiva della F.I.G.C.
  • Le norme organizzative interne della F.I.G.C.
  • Il regolamento degli agenti sportivi della F.I.G.C.
  • Gli accordi collettivi della F.I.G.C. , delle leghe professionistiche e della A.I.C. 

Esame di abilitazione CONI

I candidati per superare la prova scritta devono rispondere correttamente a 20 su 30 domande con 4 opzioni di risposta. Hanno a disposizione venti minuti per superare lo scritto ed accedere all' esame orale che si tiene esclusivamente a Roma dove il candidato dovrà rispondere ad almeno 3 domande con una media di 6/10. I temi trattati nell'esame sono:

  • 15 domande di diritto sportivo
  • 10 domande di diritto privato
  • 5 domande di diritto amministrativo

Procuratori sportivi ricchi e famosi: la top 3

Scott Boras ( Baseball ): l'agente nel 2020 ha negoziato 13 contratti per oltre 100 milioni di dollari, 5 dei quali superiori a 200 milioni di dollari e 2 per oltre 300 milioni di dollari per un totale di 3,2 miliardi di dollari con commissioni del 5% ( mentre per il calcio è massimo il 10% )pari a oltre 160 milioni di dollari.

Jonathan Barnett ( Calcio ): la sua agenzia nel 2020 ha incassato oltre 140 milioni di dollari di commissioni su contratti di 1,4 miliardi di dollari

Jorge Mendes ( Calcio ): l'agente ha incassato oltre 104 milioni di dollari di commissioni su contratti per oltre 1 miliardo di dollari

Articoli della stessa sezione

Trattamento economico e fiscale degli osservatori di calcio

Scopri come vengono inquadrati fiscalmente agenti ed osservatori di calcio e tutte le informazioni per poter fare il professionista di calcio in regola.

Osservatori Calcio: rivoluzione scouting online

Lo scouting online tramite piattaforme dedicate ad agenti e calciatori è la nuova rivoluzione nel lavoro di osservatore di calcio in tempo di Covid.

Il vincolo sportivo con la riforma dello sport

Il vincolo sportivo: la nuova riforma dello Sport in cosa cambia e le principali novità per le Asd e Ssd. Ce lo spiega l'avvocato Matteo Bombonati.

Contratto sportivo con la nuova riforma - Parte 3

Il Contratto Sportivo con la riforma dello sport prevista a Gennaio 2024, spiegata dall'avvocato Nicola Sogliani passo passo nella terza parte della guida.

Procuratore Sportivo: da agente Fifa ad agente sportivo

Il Procuratore Sportivo: diventare agente sportivo da agente Fifa, la guida di CambioSquadra ti spiega come grazie all'esperienza dell'avv. Bombonati.