Come realizzare un video per agenti e osservatori

Creare video per osservatori

Come creare il video perfetto da mostrare ad agenti ed osservatori

Come creare il video perfetto da mostrare ad agenti ed osservatori

Sempre più spesso i calciatori, anche giovanissmi, preparano video di se stessi da proporre ad agenti ed osservatori a corredo del proprio curriculum sportivo. In questo articolo ti daremo tutti i suggerimenti per realizzare un video con le sequenze che davvero contano e che possono essere utili all'agente per dare un giudizio sul tuo talento.


Perché i video per un calciatore sono importanti

Trent’anni fa, solo pochi osservatori, alcuni agenti potevano viaggiare intorno al mondo alla scoperta di nuovi talenti; prendere un aereo era ancora molto costoso e il rischio di fare viaggi a vuoto era troppo alto.
Una vacanza in Sud America, specialmente in Brasile o Argentina poteva essere la fortuna di qualche operatore di mercato, ma poteva anche rivelarsi un incredibile perdita di denaro.

Proprio per questo si cercava di contattare qualche emittente televisiva locale, giornale, procuratore del luogo, che poteva avere per le mani del materiale audiovisivo da spedire in Italia. Parliamo delle famose videocassette VHS, grazie alle quali sono stati portati nei nostri campionati la quasi totalità dei calciatori stranieri tra i primi anni ‘80 e gli anni ’90.

Si trattava certamente di calciatori di talento, ma allo stesso tempo erano perfetti sconosciuti, che sono riusciti ad impressionare un agente o un osservatore solo con le loro giocate registrate. Questi giocatori di calcio ricchi d'estro sono stati convocati, provati e infine acquistati dalle più importanti squadre italiane.

Oggi però gli scenari e i meccanismi sono piuttosto diversi, a partire dalla comparsa di quell'oggetto che probabilmente stai usando per leggere questo articolo: lo smartphone.

Oggi non servono più videocamera, nastri e centraline di montaggio. Chiunque, con il proprio smartphone, può immortalare, con qualità Full HD da videocamera professionale, qualsiasi momento della propria vita. Un'evoluzione tecnologica che non poteva non avere riverbero anche in ambito calcistico, professionale ed amatoriale.
Più precisamente, nel campo dell’osservazione o, come si usa chiamare adesso, nel settore dello scouting online. Saper filmare, tagliare e montare il proprio video promozionale di calcio diventa oggi fondamentale per fare breccia negli operatori di mercato. Ma non solo: occorre sapere cosa mostrare nel proprio video e cosa escludere per renderlo leggero, efficace e coinvolgente per chi lo visiona. Soprattutto se si vuole raggiungere l’obbiettivo di entrare a far parte del calcio professionistico, quello che conta, quello dove le cifre sono da capogiro.

Ti starai sicuramente facendo qualche domanda:

  • Come si realizza il video perfetto?
  • Quali inquadrature proporre ad agenti ed osservatori?
  • Meglio un collage delle azioni più belle o lo spezzone di partita? E gli allenamenti?
  • E' utile se ti filmi mentre fai esercizi di tecnica individuale?

Tutte domande lecite e comprensibili, alle quale vogliamo dare risposta con questo articolo.
Quindi, ecco come puoi imparare come costruire il video perfetto da mostrare ad agenti ed osservatori di calcio, e da caricare su CambioSquadra.it!


Fase 1

Strumenti di registrazione video

Come già anticipato, al giorno d’oggi per filmarti mentre giochi a calcio non ti servono grandi attrezzature o ingenti investimenti economici.
Uno smartphone con una buona ottica e una buona capacità di memorizzazione è sufficiente per avere video full HD di ottima qualità. Anche se con queste caratteristiche le dimensioni finali del video possono sembrarti pesanti, devi tenere presente che l'alta qualità del materiale originale è fondamentale per poi ottenere successivamente versioni più leggere ed agilmente condivisibili via internet.
Certo, se sei un tipo intraprendente, puoi decidere di usare delle videocamere portatili, sia portate a mano che dotate di supporti ed accessori che ti permettano riprese stabili, senza vibrazioni o scossoni di inquadratura.

Ricordati che, qualunque sia lo strumento che deciderai di utilizzare per realizzare il tuo filmato, l’importante è che il video risulti chiaro e facile da vedere.
Soprattutto se lo vuoi pubblicare su CambioSquadra, devi tener presente che potrà essere visionato da molti osservatori e deve quindi mantenere un equilibrio tra lunghezza, dinamicità e completezza.


Fase 2

Cosa riprendere nel video: distanze, inquadrature ed azioni in campo

Per esperienza possiamo subito dirti che non serve produrre una grande quantità di video. Su siti come CambiSquadra.it puoi certamente caricare più video di singoli eventi (uno spezzone di partita, un'intervista da una TV locale, una fase di allenamento, i tuoi highlights, ecc...) ma i tuoi video principali devono essere pochi, un insieme di brevi elementi, essenziali per il giudizio di un osservatore.

Abbiamo interpellato numerosi osservatori ed agenti, e stando a quanto ci hanno detto, ti suggeriamo di creare 3 tipi video, che possono essere ridotti a 2 abbinando i primi due che sono generalmente più brevi. Ecco di seguito cosa dovresti prevedere nel tuo video:

Video di presentazione

Per prima cosa ti consigliamo di registrare una breve presentazione personale. Niente di troppo specifico però: l'obiettivo non è raccontare punto per punto la tua carriera (per la qual cosa devi usare il tuo curriculum sportivo) ma dare un'idea di chi sei a chi guarda il video. Ricordati sempre che il tuo video potrebbe passare di mano ed essere visto fuori contesto, ad esempio separato dalla tua scheda sul sito. Per cui anche informazioni generiche su di te saranno utili per introdurti nei primi secondi del video.

Riprenditi in primo piano, a figura intera (la tua fisicità deve essere ben chiara), e dichiara il tuo nome, ruolo, anni, peso, altezza e da dove vieni. Potrebbe essere utile fare una rotazione di 360° su te stesso per farti vedere da tutti i profili.

Video degli highlights

Considerando che il primo video sopra descritto, per ovvi motivi, sarà molto breve, puoi pensare di abbinarlo al secondo, che deve essere un montaggio di più sequenze diverse, ciascuna con una specifica finalità informativa rivolta a chi guarda. In particolare, un collage delle migliori azioni, delle principali giocate, riprese da più partite giocate, possibilmente nell’anno in corso o in quello precedente.

Una cosa abbastanza difficile in questi casi, ma che consigliamo vivamente, è quella di farti riprendere il più possibile in primo piano o comunque da vicino. Comprendiamo la difficoltà di un amico o di un parente nel riprenderti da bordo campo o dargli spalti. Trovare il punto di vista migliore e giocare con lo zoom (se di buona qualità) è forse la parte più ardua dell'attività di ripresa, ma, credici, può fare una grandissima differenza! L'osservatore deve poterti vedere e riconoscere nelle azioni di gioco, anche quando non sei al centro dell'azione, per vedere come ti muovi, il tuo atteggiamento in campo e la tua visone di gioco.
L'ideale sarebbe coinvolgere più persone a riprenderti mentre giochi, da posizioni diverse, così da avere più scelta in fase di montaggio.

Ti suggeriamo di evitare di montare colonne sonore perché difficilmente il risultato ottenuto sembrerà professionale. Puoi lasciare lasciare l’audio di gioco perché per l'osservatore è importante capire il momento agonistico e le varie situazioni. Ricordati infatti che chi osserva (procuratori ed osservatori) hanno l'abitudine di frequentare campi e campetti e un tema musicale di sottofondo finirebbe più per distrarli che coinvolgerli.

Video di uno spezzone di partita

Il terzo video deve essere realizzato con uno spezzone di partita di almeno 45 minuti. E' una cosa che quasi nessun calciatore fa ma che per agenti ed osservatori è importantissimo.
Infatti, questo video lungo almeno un tempo di una partita, è fondamentale per avere una visione completa del tipo di giocatore che si sta osservando. Per capire i movimenti, l’atteggiamento in campo, l’attitudine e il comportamento verso compagni ed avversari, un video della durata di almeno una mezza partita di calcio è fondamentale.

Per renderlo il più efficace possibile, ti suggeriamo di utilizzare qualche programma da videomaker (editing e montaggio video) per evidenziare la tua posizione sul campo, soprattutto se la sequenza è ripresa in campo largo e quindi i giocatori e i numeri sulle maglie sono poco visibili.
E' importante che il talent scout che osserva il video possa seguire la tua posizione in ogni momento.

Altri video utili

Infine possiamo consigliarti, se ne hai la possibilità, di creare altri video brevi.
Ad esempio, mentre esegui esercizi di tecnica individuale, per mostrare i fondamentali. Sono inoltre apprezzati video dove il calciatore prende parte a sedute di allenamento di squadra o con un preparatore atletico personale. Se puoi produrne nel tuo caso, fallo, ricordandoti comunque che, se questi video forniscono informazioni utili agli osservatori, senz’altro sono meno importanti rispetto ai primi tre visti sopra.


Fase 3

App e programmi utili per l'editing video

Per la realizzazione di video promozionali puoi sfruttare alcune applicazioni e programmi gratuiti che ti aiuteranno nel creare qualcosa di unico.
In rete si possono scaricare gratis software come Edius, Autodesk Smoke, Avid Media Composer, Adobe Premiere Pro CC, Final Cut Pro per citarne alcuni.
Per quanto riguarda le applicazioni per smartphone possiamo utilizzare app come iMovie (iOS), Cyberlink ActionDirector (Android), KineMaster (Android), Quik (Android/iOS) e Clips (iOS).


Fase 4

Caricare e pubblicare i video online

Hai orgogliosamente completato i tuoi video e non vedi l'ora di condividerli?
Ottimo! Allora segui i seguenti utili consigli.

Se sei un iscritto Premium di CambioSquadra.it, hai la possibilità di inserire i tuoi video, in modo da migliorare il tuo profilo e facilitare osservatori ed agenti nella valutazione del tuo talento. Devi però tener presente che caricare un video su un sito non è un'operazione immediata: a seconda delle dimensioni del file video il tempo necessario potrebbe andare da alcuni minuti fino anche ad un'ora di attesa!
Per questo motivo, è fortemente consigliato caricare prima i propri video su piattaforme dedicate proprio a questo scopo, come Youtube , Vimeo o Facebook (col suo servizio per i video Facebook Watch).
Oltre ad aumentare la tua visibilità, questi servizi ti offrono strumenti per gestire e migliorare ulteriormente le tue produzioni video e renderle facilmente fruibili e condivisibili su altri siti, incluso CambioSquadra.it.

Se proprio non vuoi passare da queste piattaforme e preferisci fare l'upload diretto di un video, segui questi suggerimenti importanti:

  • Realizza una versione di minor durata, tagliando qualche sequenza meno importante.
  • Se possibile, escludi del tutto il canale audio per risparmiare Mbyte.
  • Riduci la risoluzione del quadro video (impostando ad esempio un quadro 640x480 pixel).
  • Aumenta la compressione del video, perdendo qualità ma ottenendo dimensioni notevolmente più basse.
  • Cerca di mantenere le dimensioni del video tra i 10/15 Mbyte. A tal fine puoi anche dividere un video lungo in parti più brevi e caricarle separatamente.


Conclusione

Per stare al passo con i tempi moderni ogni calciatore dilettante che aspira a diventare un nuovo campione, deve avere necessariamente il suo curriculum sportivo e una serie di video che lo ritraggono mentre gioca a pallone.

Il calcio è uno sport, è divertimento a livello dilettantistico ma non dimenticarti che, a livello professionistico, il calcio è un lavoro.
Probabilmente il lavoro più bello al mondo.

Perciò il calciatore, come ogni lavoratore, deve avere con sé gli strumenti necessari per favorire, implementare, sponsorizzare e promuovere la propria carriera, soprattutto considerando l'attuale situazione economica generale, che non permette agli osservatori di investire grossi capitali per girare fisicamente l’Italia e il mondo in cerca di nuovi talenti. Un'emergenza pandemica che addirittura ha bloccato gran parte del calcio dilettante giocato.

Per questo motivo ai calciatori non rimane che lo strumento audiovisivo per poter mostrare a chiunque, ma ad agenti soprattutto, e senza confini il proprio talento. Per fortuna, anche grazie alla vetrina di calciatori e osservatori che CambioSquadra offre, tutto questo è finalmente possibile online. Basta seguire i nostri consigli!

Articoli della stessa sezione

Il trattamento economico e fiscale dei calciatori dilettanti

Calciatori dilettanti: il trattamento economico e fiscale spiegato passo passo nelle nostre guide dall'avvocato e procuratore sportivo Matteo Bombonati.